• Pubblicata il:
  • Autore: #BEDDAMINCHIA
  • Categoria: Racconti mature
  • Pubblicata il:
  • Autore: #BEDDAMINCHIA
  • Categoria: Racconti mature

DUE GIGOLO' PER LA ZIA – parte quarta- Solarino (SR)

Da quel momento in poi decise tutto lei. Erano passati solo 10-15 minuti e tua zia Bettina tornò all'attacco.
- Annàmo carùsi... lu tempu jè sordi! Murena, vèni a scoparmi pi vucca. E tu Tonno, vèni a scoparmi pi sticchiu!
La vecchia stava a quattro zampe davanti a me come un animale, abbassò la testa, e la sua bocca mi baciò la minchia e la leccò per farla indurire di nuovo. A quella vista, Tonno si eccitò subito, infilò un altro Settebello, le andò dietro e la penetrò affondando tutto lu cazzu fino ai cugghiùni, spingendo con grande velocità. Bettina mi succhiava al ritmo dei colpi del mio socio e dondolava il culo e la bocca per godersi le due giovani minchie così desiderate.
Mentre lui la pompava senza pietà, premetti nella sua bocca fino a farle male.
- Ancora TONNO:
“Intanto io, dopo averla fatta godere nella fedda, lo tirai fuori e, approfittando dell'unto suo e del lubrificante del preservativo, glielo infilai int'o culo. Però qui ebbi qualche problema per le sue emorroidi. Disse:
- Ahiaaa! Fa' piano che haju i emorroidi vunchiati!
- Vuoi che smetta?
- No... no, fa' sulu cchiù chianu...
Dopo 2-3 minuti ri inculata cchiù chianu stava urlando di gioia, che Murena si incazzò perchè si staccava dal pompino. Orgasmò due volte, sborrai pur'io, e poi riprese 'a sucaminchia.
Lo leccò come se fosse... come se fosse un cannolo! Murena stava a occhi chiusi e godeva per davvero, continuava a scoparla in bocca tenendole la testa, ma a un certo punto le cadde la dentiera. A occhi chiusi, lui non si accorse e lei continuò ancora meglio di prima, senza pericolo di graffiarlo con i denti! Muoveva la bocca e la lingua come una bottana esperta e penzolava le minne che quasi quasi mi veniva voglia di fotterla ancora mentre muoveva il culo su e giù. Finalmente, dopo altri 4-5 minuti di suca-suca nella sua bocca senza dentiera, anche Murena eiaculò sversandole il suo succo in gola”.
- #BEDDAMINCHIA
La festa in gruppo si concluse la sera quando, come concordato, passai a prenderli alle 22 e loro mi raccontarono le performances.
Il mattino dopo, all'alba delle 9, (avevo lavorato con una cliente abituale ed ero andato a dormire alle 7 di mattina), la zia mi chiamò. Era entusiasta.
- Niputi, carissimo niputi miu, quannu possiamo fari 'u bis?
FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!